SCONSIGLIATA LA LETTURA DEL BLOG SU CHROME
Chiunque volesse collaborare con me come autore oppure comunicando news ed eventi, per far conoscere il Piccolo Popolo, mi scriva!! fairy1962@virgilio.it

Ciao a tutti
Una cosa che forse non ho mai davvero spiegato è il perché di questo blog. Certamente è fatto in modo credo e spero
simpatico, ma quello che voglio dare io è più profondo e serio!
Scrivere del mondo della “elficología”, (un termine coniato dal francese Pierre Dubois nel 1967 per riferirsi allo studio del "piccolo popolo", la magia e gli esseri elementari o guardiani della natura in pratica quelli noti come gnomi, elfi, fate, troll, folletti, uomini selvatici, giganti, etc….) non è cosa semplice se si vuole farlo seriamente, quindi con ricerche su libri e di conseguenza sui luoghi sulla storia e così via… Il mio blog nasce dall’ambizione di far conoscere anche in Italia questa disciplina interessante, di rigore scientifico e diffondere tali studi. L’Italia (come la maggior parte dell’Europa ma non solo) è un paese ricco di spiriti della natura, ma c’è poco interesse e ancor meno ci si crede nella loro esistenza, dal mio punto di vista esistono ma sicuramente in altre dimensioni, visibili solo se e quando vogliono loro!! Ci sono molti casi di avvistamenti di esseri soprannaturali di questo tipo ma pochi lo dicono, spesso per vergogna (si sa parlare di gnomi fa sorridere figuriamoci dire si li ho visti o ci credo…) Sicuramente non siamo l'unico pianeta con la vita, non siamo l'unica specie di ominidi che popolano la terra, anche se alcuni dicono il contrario ... Non siamo soli.



ERBE E MAGIA

Ciao

si sa che gnomi e company sono amanti della natura e quindi terra piante e animali per loro sono importantissimi!

Peppolino mi ha passato un vecchissimo libro o meglio un erbario davvero interessante… (mi sa copierò l’idea)

images2

Su questo librone ho trovato delle cose interessanti e curiose e ogni tanto ve ne presenterò alcune, come ad esempio quella di oggi: IL BASILICO

basilico2

Un po' di storia

Le streghe utilizzavano la sua magia per propiziare la fortuna

Il basilico è un’erba che appartiene alla più antica e radicata tradizione della stregoneria.

E’ la pianta più apprezzata in certe regioni d’Italia, dove non manca mai nelle case, piantata nei vasi o in giardino, perché si ritiene che il suo potere sia in grado di allontanare e neutralizzare qualsiasi tipo di evento negativo che possa colpire la famiglia, proteggendola inoltre da incantesimi, stregonerie, entità malvagie e anche da influenze negative.

Nelle zone rurali è una consuetudine regalare basilico ai novelli sposi quando si cambia casa allo scopo di attirare e favorire felicità e fortuna.

La tradizione magica raccomanda di disinfettarsi e di aspergersi con questa erba delle streghe se si vuole attirare la ricchezza, e di portarla regolarmente con sé per scacciare le energie negative che sbarrano la strada alla fortuna.

Il suo potere magico è così straordinario che in India il basilico viene considerato un’erba sacra e in Egitto veniva offerto agli dei, tanto grande era il suo potere da non poter essere utilizzato dai mortali.

Fu anche molto apprezzato dai greci e dai romani, che ricorrevano spesso alle sue virtù magiche.

Tuttavia, chi meglio comprese le sue proprietà occulte furono gli alchimisti, che la considerarono una delle piante sacre del Paradiso, in grado, con la sua magia, di favorire il recupero dell’uomo del potere e della felicità perdute in seguito alla cacciata dall’Eden.

Questo riferimento al Paradiso ricorda che non esiste un potere magico più grande, né un talismano o un amuleto più efficace per propiziare la fortuna di una mente positiva; e in tal senso, nel basilico si trova un aiuto incondizionato, perché il suo potere occulto influenza positivamente la mente e le emozioni; in generale, esso è considerato uno dei migliori tonici del sistema nervoso, e quindi della mente.

Ha la proprietà di attenuare la fatica mentale e di liberare la mente, apportando maggior vigore e chiarezza, allontanando l’indecisione e le idee negative.

John Gerard sostiene che il suo profumo “aiuta il cuore e combatte la tristezza che proviene dalla malinconia, restituendo all’uomo il buonumore”.

Be io lo trovo interessante e voi?

Ora vi saluto che devo sistemare un po' di cosette, ci sentiamo presto!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...