SCONSIGLIATA LA LETTURA DEL BLOG SU CHROME
Chiunque volesse collaborare con me come autore oppure comunicando news ed eventi, per far conoscere il Piccolo Popolo, mi scriva!! fairy1962@virgilio.it

Ciao a tutti
Una cosa che forse non ho mai davvero spiegato è il perché di questo blog. Certamente è fatto in modo credo e spero
simpatico, ma quello che voglio dare io è più profondo e serio!
Scrivere del mondo della “elficología”, (un termine coniato dal francese Pierre Dubois nel 1967 per riferirsi allo studio del "piccolo popolo", la magia e gli esseri elementari o guardiani della natura in pratica quelli noti come gnomi, elfi, fate, troll, folletti, uomini selvatici, giganti, etc….) non è cosa semplice se si vuole farlo seriamente, quindi con ricerche su libri e di conseguenza sui luoghi sulla storia e così via… Il mio blog nasce dall’ambizione di far conoscere anche in Italia questa disciplina interessante, di rigore scientifico e diffondere tali studi. L’Italia (come la maggior parte dell’Europa ma non solo) è un paese ricco di spiriti della natura, ma c’è poco interesse e ancor meno ci si crede nella loro esistenza, dal mio punto di vista esistono ma sicuramente in altre dimensioni, visibili solo se e quando vogliono loro!! Ci sono molti casi di avvistamenti di esseri soprannaturali di questo tipo ma pochi lo dicono, spesso per vergogna (si sa parlare di gnomi fa sorridere figuriamoci dire si li ho visti o ci credo…) Sicuramente non siamo l'unico pianeta con la vita, non siamo l'unica specie di ominidi che popolano la terra, anche se alcuni dicono il contrario ... Non siamo soli.



RIAPRE A MARZO IL GIOCABOSCO

369976_7983

Tratto da “LA STAMPA mamme

Alla scoperta degli gnomi: riapre a Marzo il Giocabosco

Un magico Bosco di Querce, abitato da una numerosa famiglia di Gnomi e Fate, pronto ad accogliere tutti i bambini e a regalare un’esperienza fantastica!

Nato nel 2005 da un’ idea di Michela Sartori, il Giocabosco è un meraviglioso parco didattico sito a Gavardo (BS), a soli 15 Km dall’uscita di Brescia Est dell’autostrada A4 e a 10 Km da Salò (Lago di Garda), che vanta numerosi tentativi di imitazione in tutta Italia.

In un suggestivo querceto, con molto entusiasmo, uno staff attento ed appassionato ha creato per i bambini un luogo speciale, per vivere un’ esperienza fantastica all’aria aperta insieme agli amici della Scuola dell’Infanzia o Primaria, in compagnia naturalmente dei Grest o delle famiglie.

A partire dal mese di marzo, il parco, dopo la pausa invernale, tornerà ad essere aperto per le famiglie su prenotazione la domenica e in giornate particolari come Pasquetta, Ferragosto etc.

Le attività ludiche e didattiche sono adatte per bambini da 2 a 8 anni, ma tutti coloro che lo vorranno potranno partecipare, anche se sono più piccoli o più grandi.

Sappiate però che Giocabosco è un luogo nato per far sognare i bambini e a misura di bambino, dunque gli spazi non sono sconfinati, non sono previsti effetti speciali o trucchi per far restare anche gli adulti a bocca aperta: il fine di questo luogo magico è di riavvicinare i bambini alla natura attraverso la fantasia, dunque per vivere al meglio questa esperienza, anche i genitori dovranno provare a far uscire il bambino che c’è in loro, oppure accontentarsi di trascorrere semplicemente una bella giornata nella natura. 

La storia inizia raccontando la vita degli Gnomi per introdurre i bambini al concetto dell’educazione ambientale. All’arrivo viene letto, dalle Fate del Bosco, il messaggio inviato dagli Gnomi, che hanno richiesto l’aiuto dei bambini per sostenerli e succedere loro nel mestiere di “Guardiani del Bosco”.

I piccoli ospiti vengono dunque travestiti da Gnomi con il tipico cappellino rosso in testa e con una casacca blu e poi partono per la visita nel bosco.

Durante il percorso, i bambini saranno coinvolti in “prove-gioco” basate sull’olfatto (riconoscere piante dall’odore), sul tatto (individuare i frutti del bosco: noci, ghiande ecc. dalla loro forma), sull’udito (distinguere i rumori del bosco), sulla vista (riconoscere gli animali del bosco).

Al termine della storia i bambini riceveranno dagli Gnomi un riconoscimento per essere diventati “Guardiani del Bosco”.

L’ambientazione è naturalmente curata in ogni dettaglio, ma senza esagerazioni: nel bosco si incontreranno le abitazioni degli Gnomi sugli alberi, che destano sempre molta curiosità ed interesse nei bambini rafforzando la loro convinzione di trovarsi in un bosco magico.

In un’area del querceto vivono i Pony, il maialino, i conigli, le galline, le oche e le colombe delle Fate che i bambini potranno osservare durante la giornata.

La maggior parte dei conigli e delle colombe sono liberi ma non pericolosi per i bambini.

A mezzogiorno è previsto un break per il pranzo al sacco, portato dai visitatori o acquistato al punto ristoro e consumato nell’area pic-nic attrezzata con tavoli e panche.

E’ anche disponibile un barbecue con legna, griglie e tutto il necessario x cucinare alla brace, da condividere con tutti gli ospiti della giornata che vorranno utilizzarlo.

Dopo il pranzo è programmata un’ora di attività libera nella zona destinata al gioco, attrezzata con un divertente labirinto, casette di legno, macchinina di legno, trenini, scivolo, altalene, tunnel, il truccagnomi, il disegno e i laboratori manuali.

E’ possibile inoltre fare una breve cavalcata sui pony, accompagnati dal personale qualificato, e ricevere la “Patente degli Gnomi” ad un piccolo costo supplementare.

Per i genitori non è previsto intrattenimento, ma possono accompagnare i figli durante il percorso oppure sostare nell’area pic-nic accanto alla Bottega delle Fate dove potranno leggere un libro e trovare a disposizione giornali e carte da gioco.

Il costo è di € 15.00 per i bambini dai 3 ai 10 anni, € 7.00 per i genitori e ingresso gratuito i portatori di handicap

(per info e prenotazioni 339 5631539 – www.giocabosco.it).

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...