SCONSIGLIATA LA LETTURA DEL BLOG SU CHROME
Chiunque volesse collaborare con me come autore oppure comunicando news ed eventi, per far conoscere il Piccolo Popolo, mi scriva!! fairy1962@virgilio.it

Ciao a tutti
Una cosa che forse non ho mai davvero spiegato è il perché di questo blog. Certamente è fatto in modo credo e spero
simpatico, ma quello che voglio dare io è più profondo e serio!
Scrivere del mondo della “elficología”, (un termine coniato dal francese Pierre Dubois nel 1967 per riferirsi allo studio del "piccolo popolo", la magia e gli esseri elementari o guardiani della natura in pratica quelli noti come gnomi, elfi, fate, troll, folletti, uomini selvatici, giganti, etc….) non è cosa semplice se si vuole farlo seriamente, quindi con ricerche su libri e di conseguenza sui luoghi sulla storia e così via… Il mio blog nasce dall’ambizione di far conoscere anche in Italia questa disciplina interessante, di rigore scientifico e diffondere tali studi. L’Italia (come la maggior parte dell’Europa ma non solo) è un paese ricco di spiriti della natura, ma c’è poco interesse e ancor meno ci si crede nella loro esistenza, dal mio punto di vista esistono ma sicuramente in altre dimensioni, visibili solo se e quando vogliono loro!! Ci sono molti casi di avvistamenti di esseri soprannaturali di questo tipo ma pochi lo dicono, spesso per vergogna (si sa parlare di gnomi fa sorridere figuriamoci dire si li ho visti o ci credo…) Sicuramente non siamo l'unico pianeta con la vita, non siamo l'unica specie di ominidi che popolano la terra, anche se alcuni dicono il contrario ... Non siamo soli.



NOTTE DI SAN GIOVANNI

Ciao
eccoci qui a parlare della notte di San Giovanni, volevo scrivere qualche rito ma mi è stato sconsigliato perché è giusto che ognuno si crei il proprio, però qualcosina proverò a svelarvela.....

Tradizionalmente questa giornata è legata alla raccolta delle erbe come l'iperico, conosciuto anche come erba di San Giovanni. Tra il 23 e il 24 giugno si celebra la notte delle streghe.
I falò che ancora oggi in alcune località si accendono durante la notte di San Giovanni sono legati per tradizione a quella che una volta era la notte delle streghe, un’occasione che pochi giorni dopo il solstizio d'estate prolungava i riti legati alla rinascita, all’arrivo della bella stagione, al raccolto, alla terra e alla fertilità.
 
Le erbe sappiamo tutti servono a preparare decotti, tisane, pozioni, infusi, posso essere anche bruciate una volta secche, mescolate tra loro e con oli.
 
Sicuramente durante l'anno nelle primissime ore  della mattina (o se non è possibile farlo alla sera verso il tardi) avrai raccolto erbe, radici, cortecce o bacche, (ma evita se ci sono in vista temporali) che avrai accuratamente fatto seccare per usarle in qualche rito........ ecco la notte di S. Giovanni è una buona occasione per bruciarle  visto dovrai rinnovarle......
 
Prendete un pizzico di varie erbe e foglie, meglio se di piante odorose (diciamo rosmarino, salvia, timo, alloro etc...) mettetele in un recipiente possibilmente resistente al fuoco, uniteci qualche goccia di olio, anche quello da cucina purché vergine, mescolate il tutto in modo che le erbe si ungano,  accendete una candela e creando il cerchio invocate i 4 elementi, finito di farlo sedetevi e accendete le vostre erbe, cercate di rilassarvi e pensate agli spiriti elementali, chiedete di venire da voi a fare una visita amichevole e rimanete all'ascolto con il cuore e mente aperta, c'è la possibilità che possiate sentirli.......
 
In ogni caso chiedete di venirvi in sogno a parlarvi, se avete un problema chiedete di aiutarvi a capire come risolverlo, se non ne avete chiedete di dirvi ciò che vogliono che voi sappiate.........
 
Una volta che le erbe hanno finito di bruciare, ringraziate gli elementali, e chiudete il cerchio, e se siete fortunati vi verranno in sogno.
 
Ricordatevi che questa notte confini tra i mondi sono più sottili........................
 
 
Ciaoooooo

 
 
 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...