Unisciti a Ines in un viaggio affascinante alla ricerca dell'impossibile dove puoi vivere storie incredibili
Chiunque volesse collaborare con me come autore oppure comunicando news ed eventi, per far conoscere il Piccolo Popolo, mi scriva!! fairy1962@virgilio.it

Ciao a tutti
Una cosa che forse non ho mai davvero spiegato è il perché di questo blog. Certamente è fatto in modo credo e spero
simpatico, ma quello che voglio dare io è più profondo e serio!
Scrivere del mondo della “elficología”, (un termine coniato dal francese Pierre Dubois nel 1967 per riferirsi allo studio del "piccolo popolo", la magia e gli esseri elementari o guardiani della natura in pratica quelli noti come gnomi, elfi, fate, troll, folletti, uomini selvatici, giganti, etc….) non è cosa semplice se si vuole farlo seriamente, quindi con ricerche su libri e di conseguenza sui luoghi sulla storia e così via… Il mio blog nasce dall’ambizione di far conoscere anche in Italia questa disciplina interessante, di rigore scientifico e diffondere tali studi. L’Italia (come la maggior parte dell’Europa ma non solo) è un paese ricco di spiriti della natura, ma c’è poco interesse e ancor meno ci si crede nella loro esistenza, dal mio punto di vista esistono ma sicuramente in altre dimensioni, visibili solo se e quando vogliono loro!! Ci sono molti casi di avvistamenti di esseri soprannaturali di questo tipo ma pochi lo dicono, spesso per vergogna (si sa parlare di gnomi fa sorridere figuriamoci dire si li ho visti o ci credo…) Sicuramente non siamo l'unico pianeta con la vita, non siamo l'unica specie di ominidi che popolano la terra, anche se alcuni dicono il contrario ... Non siamo soli.



GIRETTO NEL MAGICO CANSIGLIO

Ciao amici fatati che mi seguite, come avete passato l'inverno?

Bene ieri io e mio marito siamo andati a fare un giro, e se non sul Cansiglio? 

E' stata per me un bella giornata, c'è poco da fare dentro il bosco ci si ricarica delle energie perse.

ecco qualche foto che ho fatto :

Non poteva mancare il gnomo!!

 


fontanella con acqua congelata.






Bus de la Lum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bus de la Lum
Bus-lum7.JPG
L'imboccatura della grotta.
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia Giulia Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaPordenone Pordenone
ComuneCaneva Caneva
Altitudine939 m s.l.m.
Profondità180 m
Originecarsica
Esplorazione192419491972
Coordinate46°05′01.84″N12°26′18.24″ECoordinate46°05′01.84″N 12°26′18.24″E (Mappa)
Mappa di localizzazione: Italia
Bus de la Lum
Bus de la Lum
Il Bus de la Lum ("Buco della Luce" in dialetto locale) è un inghiottitoio carsico situato sull'altopiano del Cansiglio. È compreso nel territorio del comune di Caneva (PN).

































La tradizione popolare vuole il Bus de la Lum abitato dalle Anguane o Anduane, streghe feroci e malvagie, senza denti, con lunghi chiodi arrugginiti al posto dei capelli e zanne affilate. 
Queste terribili creature, uscivano spesso dalla grotta per raccogliere legna, bacche e funghi, o per lavare i panni presso il lago di Santa Croce e, durante queste escursioni, rapivano e poi mangiavano i bambini trovati da soli nella foresta. Quando si riunivano, le Anguane accendevano un fuoco che produceva all'imboccatura del pozzo delle fiammelle, tant'è che i pastori locali presero a nominarlo Bus de la Lum ("Buco della Luce"). 

La leggenda ha un fondo di verità. Infatti, nelle calde notti d'estate, si potevano effettivamente formare dei fuochi fatui dovuti alla consuetudine di gettare nel Bus de la Lum le carcasse del bestiame morto per malattia, e non solo, ricordiamo che in tempo di guerra ci hanno buttato dentro povera gente infatti è una delle foibe in Italia.
Il Bus de la Lum ha rappresentato un luogo misterioso sin dall'epoca antica, quando era forse considerato una porta di accesso alle profondità della terra, da cui scaturivano energie magiche e potenti. Nei dintorni sono infatti emerse numerose testimonianze archeologiche.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...